contatore Comunismo Libertario



 

 


Nuovo





 

altlib

 

Contro le logiche spartitorie dell'imperialismo alla base di ogni guerra.

Contro il terrorismo reazionario dell'ISIS

Il confederalismo democratico del popolo curdo ha bisogno del sostegno internazionalista

Incontro/riflessioni con:

Khader Musallam

Alternativa Libertaria/FdCA

SABATO 11 GIUGNO ORE 18:00

PRESSO LA LIBRERIA DELLE DONNE CAFFE' LETTERARIO

"LE CICALE OPEROSE"

CORSO AMEDEO, 101

L I V O R N O

 

E' impossibile conoscere in anticipo il futuro della rivoluzione curda.

Nel mezzo di una guerra atroce nella quale si confrontano le grandi potenze imperialiste, feroci dittature regionali e gruppi terroristici oscurantisti, sarà molto difficile che la rivoluzione sopravviva ad una distruzione così enorme.

I recenti attacchi della Turchia e dell'ISIS possono essere degli esempi di ciò che riserva il futuro immediato.

In ogni caso ciò che il popolo curdo in armi sta compiendo è sufficiente per provocare il migliore entusiasmo, la più grande ammirazione, la più ampia solidarietà in ogni angolo del mondo degli oppressi.

Il tentativo originale di sperimentare un modello di organizzazione sociale emancipato dalle paludi dello statalismo, dal mercato capitalista e dalla cultura patriarcale merita tutta la nostra attenzione e tutto il nostro appoggio per la sua divulgazione.

Comunitarismo, autogestione, popolo in armi organizzato in battaglioni popolari, ruolo di spicco delle donne in tutti gli ambiti e a tutti i livelli dell'azione collettiva; autogoverno con ampia partecipazione e il fatto che tutto questo avvenga durante un guerra non può che riportarci con la memoria alla rivoluzione spagnola, ed al grido di Buenaventura Durruti durante la difesa di Madrid:

portiamo dentro di noi un mondo nuovo e quel mondo sta crescendo in questo istante.”


pdf